Il trattamento delle lesioni nervose

Aggiornamento: 12 ott 2019

Vi chiederete come mai un articolo su questo strano argomento, poco trattato dal mondo dell'educazione sanitaria. La giusta risposta sta nell'esperienza, sia personale, ragion per cui ho sfortunatamente vissuto un'esperienza diretta, ma anche con i pazienti che ho conosciuto e trattato.


E’ importante sapere che le lesioni traumatiche del sistema nervoso periferico sono causa di disabilità cronica e che la riparazione dei nervi periferici umani con il trattamento chirurgico ha un successo limitato, specie se un tratto di nervo lesionato deve essere sostituito. Le lesioni dei nervi periferici sono il risultato di un danno alle fibre nervose ed il nervo muore distalmente con successiva degenerazione assonica.

I risultati degli interventi dimostrano che la percentuale di recupero funzionale è bassa;

l’utilizzo combinato di guide e cellule staminali autologhe adulte isolate dalla cute ha invece dimostrato un  miglioramento della rigenerazione del nervo periferico senza evidenza istologica di crescita tumorale.


Anatomia del nervo


E' d'obbligo tornare prima a ripassare l'anatomia delle strutture nervose.

I nervi, per definizione, sono strutture anatomiche del sistema nervoso periferico formate da fasci di assoni (provenienti da un gruppo di neuroni) che trasportano informazioni da o verso il sistema nervoso centrale (SNC). Ovviamente il nervo contiene, inoltre, vasi sanguigni utili al rifornimento di ossigeno e nutrienti.

All'interno della struttura si trovano guaine di tessuto connettivo che si fanno via via più piccole, ricoprendo prima l'intero nervo poi fasci e fascetti di assoni (epinervio, perinervio ed endonervio). Il colore dei nervi può variare dal bianco al grigio, a seconda della prevalenza di fibre mieliniche o amieliniche.

Le fibre nervose possono essere efferenti ossia motorie (quando trasmettono impulsi dal sistema nervoso centrale alla periferia) oppure afferenti ovvero sensitive (quando trasmettono gli stimoli sensoriali dagli organi periferici al SNC).

I nervi possono contenere fibre efferenti, afferenti o entrambe (in caso di nervi misti).

Esistono due tipi principali di nervi: encefalospinali e del sistema autonomo.




Paralisi di Bell